Storia

 


     
1987

La Signora Laura Mugnaini e la Signora Simonetta Guelfi fondano Uno Maglia s.n.c. nei pressi di Terranuova Bracciolini (Ar) in Toscana. Questa regione è sicuramente lo scenario perfetto, poiché è rinomata per le sue grandi potenzialità nel settore tessile/abbigliamento. L’azienda lavora a façon ed ha un approccio prettamente artigianale.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1990

La società acquista il marchio QUID e con la stagione P/E ’90 inizia a commercializzare in proprio i campionari direttamente ai clienti finali. Uno Maglia rafforza la sua rete commerciale offrendo sempre più prodotti finiti per uomo e donna.
 

1992

Il rapporto con gli stilisti diventa sempre più concreto, nasce una nuova linea “Guglielmo Capone”, che prevede la produzione di capi da uomo e donna (total look). Uno Maglia riesce a collocare i suoi prodotti nelle più importanti vetrine di lusso. L’alta qualità e la perfezione operativa fan si che il fatturato cresca notevolmente. 
 

1994 La società si trasforma in s.r.l., l’esperienza maturata negl’anni porta ulteriori successi: la produzione donna del marchio “Lella e Nelson”, e altri stilisti emergenti (Wim Neels, So, Pierluigi Fucci). 
 
1996 Uno Maglia cambia sede e si trasferisce in uno stabilimento di 3000 mq sempre a Terranuova B.ni, l’architettura dell’edificio è stata progettata ad hoc per soddisfare le esigenze produttive.
 
1998 L’eccellente know-how tecnico consente di focalizzarsi interamente sul prodotto commercializzato, questa nuova strategia è simbolo di un forte cambiamento nella società. Uno Maglia ricerca l’esclusività realizzando abiti in jersey. Il reparto modellistica e i sistemi CAD più innovativi diventano motore produttivo della società, la quale vanta un portfolio clienti che racchiude i nomi delle più grandi griffe italiane. Come sempre il made in Italy è in primo piano.
 
1999 Uno Maglia è la prima azienda nel tessile/abbigliamento ad ottenere la certificazione UNI EN ISO 9002-94 nella provincia di Arezzo.
 
2000 Le produzioni di prodotti commercializzati diventano sempre più significative per t-shirt, abiti e felpe in jersey e tessuti leggeri da uomo e donna.
 
2003 L’azienda ottiene la certificazione UNI EN ISO 9001-2000.
 
2008 La società cambia proprietà a seguito dell’acquisizione perfezionata da parte di un fondo di investimento specializzato nel settore luxury. A partire dalla stagione P/E ’08 avviene un primo processo di delocalizzazione in Tunisia.
2009 Il glamour approach viene percepito oltralpe, infatti a partire dal 2009 Uno Maglia collabora con le più grandi maison della moda francese.
 
2010

Nasce Uno Factory S.A.R.L., la nuova azienda ha sede in Tunisia. Questa “piattaforma” gestisce le produzioni delocalizzate ottimizzando costi, qualità e tempi produttivi.
 

2010

L’azienda ottiene la certificazione UNI EN ISO 9001-2008

 

2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2012

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2014

 

 

2015 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2016

 
Unomaglia ha chiuso un'annata 2011 con risultati record, confermando la sua grande capacità di crescita. Con 12,7 mllioni di euro di giro d'affari, in aumento del 44% rispetto al 2010, l’azienda si manifesta come uno dei principali attori industriali italiani fornitore dei più grandi gruppi internazionali dell'universo del lusso.
I buoni risultati dell’azienda si spiegano anche con la forte progressione nell’ abbigliamento in jersey, ma anche sulle nuove linee di prodotto sviluppate nelle ultime stagioni: abbigliamento in seta (e in particolare abiti +40,7%), e abbigliamento in tessuti (nylon e neoprene +67%).
 
 

 

Avendo superato più di 10 milioni di fatturato e con l'aumento di personale che conta più di 50 persone, Unomaglia passa da piccola azienda a media impresa diventando così Unomaglia S.p.a.

Il 12 marzo 2012 Unomaglia ha festeggiato i suoi 25 anni di anniversario, anni di grandi sfide portati avanti con l' esperienza nel made in Italy e mantenendo sempre l'equilibrio tra artigianalità e innovazione.

Unomaglia festeggia "25 anni di successi"

 

 

 

Unomaglia chiude il 2013 con ottimi risultati con un fatturato di 13.500.000 €.

L'azienda è pronta per affrontare al meglio il 2014 portando avanti la tradizione del Made in Italy.Unomaglia è In costante sviluppo a seguito di nuovi acquisti e di una continua ricerca di tecniche all'avanguardia.

Unomaglia ha acquistato  di recente una nuova macchina per il taglio automatico: la “TopCut 2.5 Freccia di FKGROUP”. 

 

Il taglio TopCut 2.5 Freccia di FK Group è un innovativo sistema di taglio automatico a Conveyor. TopCut 2.5 è in grado di tagliare velocemente ogni tipo di tessuto consentendo di ridurre drasticamente il livello dei consumi di energia elettrica.

 

Cresce anche Unofactory che conta 6 anni di esperienza consolidata con l'aumento di dipendenti. 

 

macchina TopCut 2.5 Freccia di     FKGROUP

 

 

UnoMaglia acquista l'azienda RMW2 per ampliare la produzione anche nel settore beachwear maschile

L'azienda mette in atto la progettazione della nuova sede che avrà luogo a Montevarchi

 

UnoMaglia trasferisce la sua sede nel nuovo stabilimento. 

4000mq. totalmente eco-sostenibili e composti da ampi spazi luminosi e verdi per garantire efficienza, qualità, sicurezza e rispetto per l'ambiente.

 

 

 

 

Progettazione di un archivio digitale per garantire ai clienti una rapida consultazione via web e per rimanere sempre aggiornati.


 

 

Unomaglia in cifre


Storia

  • quasi 30 anni di esperienza e tradizione nel made in Italy
  • un’esperienza consolidata da 6 anni per una delocalizzazione in Tunisia


Prodotto

  • tipologie di abbigliamento: felpe, abiti e t-shirt
  • tipologie di tessuti: cotone, viscosa e seta


Collezioni

  • uomo/donna
  • I linee/ II linee


I numeri

  • 70 dipendenti in Italia
  • 6 dipendenti in Tunisia
  • Fatturato 2015 19.000.000 €